Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive     Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive     Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive     Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive     Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive     Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive

Gli oppiacei sono derivati naturali dell’oppio o medicamenti (semi)sintetici con la medesima struttura di base.

 

ASPETTO

Gli oppiacei sono prodotti in forma di compresse, capsule, gocce, supposte, compresse orodispersibili, liquidi da iniettare o patch (cerotti) utilizzati come antidolorifici, antitussivi o anestetici. Nella terapia sostitutiva per la dipendenza da eroina sono utilizzati prodotti come il metadone (es. Ketalgin®), la morfina (es. Sevre Long®, MST®) o la buprenorfina (es. Subutex®).

 

MODALITÀ DI CONSUMO

Ingeriti, sniffati, fumati, iniettati o per via rettale. 

 

DOSAGGIO

Dipendono fortemente dal prodotto e dalla forma galenica (compresse, capsule, gocce, compresse orodispersibili, liquidi da iniettare o patch). I dosaggi massimi per persone che non sono abituate agli effetti degli oppiacei sono decisamente inferiori rispetto a quelli delle persone che consumano regolarmente. 
Metadonone: 10 – 20 mg, max. 40 mg al giorno.
Morfina: 30 – 60 mg, max. 200 mg al giorno.
Buprenorfi na: 0.4 – 0.8 mg, max. 2 mg al giorno.
Ossicodone: 10 mg, max. 20 mg al giorno.
Fentanyl: 200 – 400 microgrammi.

ATTENZIONE - Un sovradosaggio può provocare un'overdose. 

 

Attenzione ai mix con...

Ketamina, alcol, benzodiazepine, GHB/GBL, eroina

 

GRUPPO

Downer

 
Categoria downer

  • Effetti Open or Close

    Gli effetti degli oppiacei variano da persona a persona. Lo spettro include effetti analgesici, euforia, rilassamento, sedazione, serenità, fiducia in se stessi, riduzione dell’ansia, sensazione di estasi.

     

    A dosi elevate, effetti calmanti e sedativi.

     

    Inizio degli effetti

    Dipendono dal prodotto e dalla forma galenica, dopo 30 – 90 minuti (orale), sniffati o per via rettale, dopo 10 minuti, iniettati dopo pochi secondi. 

     

    Durata degli effetti

    Dipendono dal prodotto e dalla forma galenica,da 2 a 12 ore. 

     

    Effetti secondari

    Fino a 24 ore.

     

  • Rischi e effetti collaterali Open or Close

    Nausea, vomito, vertigini, prurito, sudorazione, stitichezza, sensazione di freddo, bocca secca, mal di testa, perdita d’appetito, crampi allo stomaco.

     

    A dosi elevate rallentamento e arresti respiratori, profonda sonnolenza e sensazione di torpore. In caso di sovradosaggio o in combinazione con altri downer, possibili stati di shock potenzialmente letali, perdita di coscienza o arresti respiratori che possono portare alla morte.

  • Rischi a lungo termine Open or Close

    Assuefazione - secondo la preparazione rapido sviluppo di una tolleranza alla dose e agli effetti. Il rischio di dipendenza, con sintomi fisici e psichici è elevato.

     

    L’astinenza provoca un bisogno compulsivo di consumo con sintomi come agitazione, ansia, insonnia, diarrea, naso che cola, pelle d’oca, starnuti, nausea e vomito.

  • Safer use Open or Close
    • Gli oppiacei sono farmaci potenti che dovrebbero essere consumati solo per un tempo limitato e sotto controllo medico.

    • Iniziare con una dose bassa e valutare se gli effetti sono tollerabili prima di aumentare il dosaggio. Non superare mai la dose massima giornaliera.

    • In caso d’iniezione: attenzione al dosaggio! La differenza di dosaggio tra l’ebbrezza e l’overdose è difficile da determinare. Evitare di iniettare Fentanyl poiché il rischio di overdose è particolarmente elevato.

    • Usare sempre materiale pulito e sterile. Non scambiare mai siringhe, filtri, acqua, tamponi disinfettanti per il rischio di trasmissione di epatiti e HIV.

    • Non fare mai affidamento sui dosaggi suggeriti da conoscenti che consumano regolarmente oppiacei. In caso di assuefazione o dipendenza, i dosaggi sono significativamente più elevati e possono essere fatali per i consumatori che non sono abituati agli effetti della sostanza.

    • Tra un consumo e il successivo, è indispensabile fare delle pause prolungate (di almeno alcuni giorni).

 

Danno.ch 2017 © | contatti | info@danno.ch | informazioni legali | impressum | mappa del sito | login

 

 

 

© 2017 - danno.ch

Cerca