Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive     Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive     Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive     Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive     Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive     Informazioni sul consumo ricreativo di sostanze psicoattive

Il PCP (fenciclidina), capostipite dei dissociativi, anche conosciuto come «angel dust», è una sostanza allucinogena di sintesi a base di piperidina. Il PCP è stato il primo anestetico dissociativo sintetizzato ma il suo impiego farmaceutico è stato abbandonato poiché causa frequentemente psicosi. 

 

ASPETTO

Pasticche, capsule, polvere bianca cristallina 

 

MODALITÀ DI CONSUMO

Fumato, sniffato, ingerito, iniettato 

 

DOSAGGIO

3-10 mg. 

 

Attenzione ai mix con...

Oppiacei, alcol, GHB/GBL, eroina, benzodiazepine, codeina.

 

GRUPPO

Dissociativi 

 

icona dissociativo
 

  • Effetti Open or Close

    Il PCP produce effetti allucinogeni paragonabili a quelli della ketamina o altri anestetici dissociativi, ma di diversa intensità.

     

    Alterazione della respirazione (respiri poco profondi e rapidi), aumento della pressione sanguigna, della frequenza cardiaca e della temperatura corporea.

     

    Il consumo di PCP può produrre sensazioni di distacco dalla realtà, compresa distorsione dello spazio, del tempo e dell’immagine corporea. Come tutte le sostanze psichedeliche, il PCP può provocare panico e paura. Alcuni consumatori hanno descritto sensazioni d’invulnerabilità e di potenza senza limiti.

     

    Il consumo di PCP può provocare sensazioni disorientamento, onnipotenza e favorire l’assunzione di comportamenti violenti verso se stessi e gli altri. 

     

    Inizio degli effetti

    Fumato o iniettato, dopo pochi secondi.

    Sniffato, dopo 2-5 minuti.

    Ingerito, dopo 20-60 minuti 

     

    Durata degli effetti

    Da 45 minuti a 2 ore.

    Dosi superiori a 50 mg possono agire anche per 48 ore.  

     

    Effetti secondari

    Da 24 ore a 3 giorni (flashback). 

  • Rischi e effetti collaterali Open or Close

    Dosi superiori a 10 mg causano pericolosi cambiamenti della pressione sanguigna, della frequenza cardiaca e della respirazione, spesso accompagnati da nausea, visioni confuse, vertigini e una minore percezione del dolore. La contrazione muscolare può causare movimenti non coordinati e posizioni innaturali.

     

    Dosi molto elevate di PCP possono causare convulsioni, ipertermia e morte. 

  • Rischi a lungo termine Open or Close

    Il PCP è una sostanza neurotossica che provoca danni cerebrali.

     

    Un uso ripetuto e prolungato di PCP provoca dipendenza con sintomi a livello psichico (perdita di memoria, depressione) e fisico (crisi di astinenza).

  • Safer use Open or Close
    • Il PCP non è una droga ricreativa.
    • Gli effetti del PCP dipendono fortemente dal dosaggio. Occorre particolare prudenza.
    • Il rischio di incidenti (infortuni, incidenti stradali, cadute) e di autolesionismo sono particolarmente elevati.
    • Il PCP può essere all’origine di psicosi. Le persone vulnerabili o che soffrono di problemi di salute mentale dovrebbero rinunciare al consumo di PCP.
    • L’iniezione è la modalità di consumo più pericolosa.
    • Non cosumare a stomaco pieno ma fare un posto leggero alcune ore prima del consumo. Il PCP induce nausea e vomito. 

 

Danno.ch 2017 © | contatti | info@danno.ch | informazioni legali | impressum | mappa del sito | login

 

 

 

© 2017 - danno.ch

Cerca